download (1)Per trasferimento si intende la procedura in base alla quale uno studente di altra università decide di completare il corso di studi in altra sede universitaria, quindi prima di laurearsi. Non è considerato altresì trasferimento la procedura per la quale uno studente, già in possesso di laurea triennale, decide di immatricolarsi per la laurea specialistica presso un’altra sede.

Premesso che la richiesta di trasferimento deve essere effettuata presso l’Università di provenienza, che provvederà ad inviare la documentazione all’Università di arrivo, il CCS di Ingegneria Elettronica ha ribadito il concetto per cui chi si iscrive a un Corso di Laurea o di Laurea Magistrale è tenuto a compilare un PSI sulla base del PSU indicato dal CCS.
Agli studenti trasferiti da altra Università verranno riconosciuti i crediti, relativi agli esami previsti dal piano di Ingegneria Elettronica, il cui programma sia stato riconosciuto in esami sostenuti nel Corso di Studio di provenienza. La convalida partirà quindi dal piano ufficiale del Corso di Laurea di arrivo e non dagli esami sostenuti presso l’Università di provenienza.

Come procede quindi il CCS da un punto di vista pratico?
Parte dal piano ufficiale di Tor Vergata e verifica, insegnamento per insegnamento, se ciascun programma è stato svolto in un insegnamento sostenuto presso l’università di provenienza. Se ciò non è vero lo studente è tenuto comunque a sostenere quel corso. Gli esami in cui invece il programma fa parte del curriculum dello studente trasferito concorreranno a formare il numero di crediti riconosciuti. Se tale valore è minore di quello accumulato presso l’Università di provenienza, lo studente perderà nel trasferimento un numero di crediti pari alla relativa differenza. Se tale numero è maggiore, poiché non possono essere riconosciuti più crediti di quelli accumulati presso l’Università di provenienza, il totale dei crediti riconosciuti verrà diminuito al numero originale.

A tale operazione seguirà quindi la compilazione di una tabella di equivalenza in cui il gruppo di materie di Tor Vergata il cui programma fa parte del curriculum dello studente, verrà equiparato a un gruppo di materie sostenute presso l’Università di provenienza, in cui il numero di crediti originale potrà eventualmente essere decurtato in modo che la somma sia pari alla prima tabella.

Lo studente riceverà comunicazione di tale equivalenza, e quindi del numero di crediti eventualmente riconosciuto, e deciderà o meno di accettare il trasferimento in base alle informazioni fornite.

Per quanto riguarda invece l’immatricolazione alla Laurea Magistrale con Laurea di primo livello ottenuta presso altra sede universitaria, il CCS potrà segnalare i debiti formativi che devono essere necessariamente colmati prima della vera e propria iscrizione.

MODALITA’ PER TRASFERIMENTI E PASSAGGI