Dopo aver superato l’Esame di Stato a conclusione del percorso di istruzione medio superiore, la scelta di una facoltà universitaria e, più specificatamente, di un percorso di Laurea è uno dei momenti più critici della carriera di uno studente.

Se questa scelta cade sul Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica dell’Università di Roma Tor Vergata, il percorso che si delinea è quello di seguito.

Immagine4

In particolare, la prima tappa è necessariamente quella di seguire le lezioni e superare gli esami relativi agli insegnamenti del Corso di Laurea (triennale) in Ingegneria Elettronica. Superato con successo l’esame di Laurea, è possibile proseguire il percorso formativo iscrivendosi alla Laurea Magistrale in Ingegneria Elettronica prima di aprirsi al mondo del lavoro e delle professioni. In alternativa, è possibile, sia al termine del percorso di Laurea che di Laurea Magistrale, arricchire la propria formazione mediante Master (rispettivamente di primo e secondo livello) e Dottorati di Ricerca (soltanto dopo la Laurea Magistrale).

I singoli insegnamenti sono equivalenti a 6/12 crediti formativi, e sono articolati in 60/120 ore di attività didattiche.

Il percorso naturale è costituito dalla successione Laurea/Laurea Magistrale in Ingegneria Elettronica, brevemente descritte di seguito.

Laurea

La Laurea in Ingegneria Elettronica ha una durata di tre anni e ha l’obiettivo di formare figure professionali altamente qualificate a svolgere attività connesse con la realizzazione e la gestione di sistemi complessi nei settori dell’Ingegneria Elettronica.

Il Corso di Laurea fornisce una formazione di base ad ampio spettro, con approfonditi aspetti teorici sia per le discipline scientifiche di base, sia per quelle ingegneristiche.

Il laureato in ingegneria elettronica è quindi in grado di affrontare, sulla base di specifiche puntuali emesse dal responsabile di progetto, problematiche che richiedano precisi strumenti e metodologie progettuali e gestionali.

Per il conseguimento della Laurea in Ingegneria Elettronica è necessario acquisire almeno 180 crediti di cui 150 in insegnamenti didattici e 30 per:

  • attività formative autonomamente scelte dallo studente e coerenti con il progetto formativo (15 crediti);
  • attività formative relative alla preparazione della prova finale per il conseguimento del titolo di studio e alla verifica della conoscenza di almeno una lingua straniera oltre l’italiano (12 crediti);
  • attività formative volte ad acquisire ulteriori conoscenze linguistiche, abilità informatiche e telematiche ovvero attività formative volte ad agevolare le scelte professionali (8 crediti).

 

Laurea Magistrale

La Laurea Magistrale in Ingegneria Elettronica ha una durata di due anni ed ha come obiettivo la formazione di specialisti di elevata preparazione, che siano in grado di progettare, realizzare e gestire sistemi complessi, oltre che di promuovere e sviluppare ricerca e innovazione tecnologica.

Il Corso di Laurea Magistrale fornisce inoltre un’approfondita preparazione professionale (metodologica, tecnico-progettuale, realizzativa, di esercizio) nei campi specifici dell’Ingegneria Elettronica.

Il laureato magistrale in Ingegneria Elettronica può dare dunque, con elevato grado di autonomia decisionale, un contributo anche innovativo ai progetti in cui è coinvolto, utilizzando strumenti e metodologie progettuali e gestionali avanzati.

Per il conseguimento della Laurea Magistrale in Ingegneria Elettronica è necessario acquisire almeno 120 crediti di cui 90 in insegnamenti didattici e 30 per:

  • attività formative autonomamente scelte dallo studente purché coerenti con il progetto formativo (10 crediti);
  • attività formative relative alla preparazione della prova finale per il conseguimento del titolo di studio e attività formative volte ad acquisire ulteriori conoscenze linguistiche, abilità informatiche e telematiche ovvero attività formative volte ad agevolare le scelte professionali (20 crediti);